Terapia del dolore

CRYO T-SHOCK è un innovativo dispositivo medico che, grazie alle componenti criogenica e termogenica utilizzabili singolarmente od in rapida successione, è in grado in pochi minuti di stimolare il naturale processo di riduzione del dolore e attivare i processi antinfiammatori .
 
L'effetto immediato di raffreddare la pelle e l'analgesia dura per circa cinque minuti; il rilascio di endorfine può avere un effetto duraturo che conferisce alla persona una naturale stimolazione di energia. Nei casi di dolore e segni di infiammazione, questi una volta trattati rimangono soppressi per diverse settimane successive.
 
Il sollievo dal dolore e dall'infiammazione può essere constatato ed avvertito immediatamente. I trattamenti successivi consentiranno risultati stabili che possono rendersi visibile e confutabili quando il corpo inizia a creare le condizioni fisiologiche per “autoripararsi” ed il sistema linfatico drena i tessuti danneggiati e l'infiammazione.
 
Il caldo e il freddo rappresentano nel campo della fisioterapia le risposte strumentali più importanti e diffuse per il trattamento del dolore e dell'infiammazione. CRYO T-SHOCK, e l'accoppiamento delle due fonti (criogenico e ipertermico), si propongono come la risposta più appropriata e di successo, per un approccio globale ad ampio spettro nelle patologie della fisioterapia, ortopedia, sport, partendo dalla possibilità di trattare patologie in:  fasi acuta, pseudo-acuta, cronica.

PECULIARITA’ DI CRYO T-SHOCK
 
– Trattamento manuale realizzato manualmente dall'operatore
 
– Feedback dell'impostazione dell'energia in funzione della temperatura target
 
– Uso di temperature terapeutiche
 
– Regolazione terapeutica per ciascun paziente e per ogni patologia
 
– L'uso combinato e sequenziale delle due componenti (freddo e caldo) sfrutta i benefici dell'uso del calore anche nell'immediato post-trauma, o acuto, senza rischiare di esacerbare il dolore
 
– Ottimo coadiuvante nel recupero della ROM
 
– Risolutivo in tutte le patologie muscolari localizzate
 
NESSUN GAS, NESSUN GHIACCIO, NON USA BOMBOLE, RICARICARICABILI, DISPOSITIVO “TOTAL GREEN” NEL PIENO RISPETTO DELL’AMBIENTE
 
 
 

Dolore alla schiena

APPLICAZIONI
 
Il trattamento terapeutico con il Freddo spesso si dimostra come la
migliore terapia di primo intervento in caso di trauma. Tuttavia, per i
suoi molteplici benefici in fisioterapia viene utilizzato anche per
numerose altre applicazioni. L'innovativo dispositivo CRYO T-SHOCK,
provoca i seguenti effetti principali:

 
· effetto analgesico
 
· effetto anti-infiammatorio
 
· un'anestesia temporanea della parte sottoposta al trattamento
 
Il freddo può essere applicato anche nel periodo che segue un'operazione
chirurgica. La crioterapia può portare benefici anche a quei processi
cronici con un'alta tendenza alla riacutizzazione, come l'artrite, le
malattie degenerative delle articolazioni e la tendinite. La
crioterapia, in questi casi, può essere efficace alternandosi alla
termoterapia, soprattutto quando la normale circolazione venosa è
compromessa, ovvero durante la fase subacuta o cronica di alcune
condizioni traumatiche e infiammatorie. Applicazioni alternate di caldo e
freddo (shock termico), che producono vasodilatazione e
vasocostrizione, determinano un aumento del flusso sanguigno nella parte
trattata. Il sollievo dal dolore si verifica quasi immediatamente (dopo
circa mezzo minuto) e offre alla maggioranza dei pazienti una libertà
dal dolore immediato e piuttosto duraturo.

Inoltre, il miglioramento funzionale delle articolazioni e il benessere generale potrebbero maturare molto velocemente.
Una maggiore mobilità e libertà dal dolore dopo la crioterapia può essere
utilizzata soprattutto per la riabilitazione e per l’esecuzione di
esercizi ginnici, in particolare per lo stretching.

 
Lo shock termico dinamico controllato è una forma di energia di provata
efficacia biologica, somministrata e sottratta in modalità controllata e
combinata per una rapida risoluzione del dolore e un completo recupero
funzionale. La combinazione controllata di vasodilatazione e
vasocostrizione selettivamente indotta nei tessuti, consente di
sfruttare al massimo gli effetti più intensi delle variazioni termiche
imposte localmente.

Lo shock termico è efficace nelle prime fasi della riabilitazione per la rapida
risoluzione del dolore, il gonfiore della riduzione, migliora la
mobilità articolare.

 
Grazie a forti scambi di temperatura, è possibile stimolare la microcircolazione e il tessuto connettivo.
 
I cicli di riscaldamento ipertermici seguiti da una fase di riposo,
stimolano l'apertura – chiusura dei piccoli vasi del circolo,
ottimizzando la rivascolarizzazione. Adatto per componenti strutturali
di aree dense  (come capsule, più giunture
complesso).